Crea sito

Esper- il terzo occhio di Valeria Terenzi

Esper- il terzo occhio

di

Valeria Terenzi

Titolo:Esper- il terzo occhio

Autore: Valeria Terenzi

Genere: Fantasy

Editore: Genesis

Prezzo ebook: 3,99 Amazon

Prezzo cartaceo: 11,60 Amazon

 

 

Non sarà facile compiere questa scelta, perché il confine tra il bene e il male è sempre più sottile.

 

 

Sinossi:

A Easley Lane, non tutto è come sembra. La sua storia è più complessa di quanto si creda e risale ai tempi della caccia alle streghe. I suoi abitanti custodiscono gelosamente dei segreti che finiranno prima o poi per stravolgere completamente gli equilibri di questa cittadina. Kaytlin Hill è solo una dei tanti a nascondere qualcosa; così come le cugine Easley, tanto belle quanto misteriose. Persino il nuovo arrivato in città, Trevon Carter, ha una ragione ben precisa per essersi trasferito a Easley Lane, una ragione che sembra avere a che fare proprio con Kaytlin. Le storie di questi personaggi si intrecceranno inevitabilmente tra di loro e, per far fronte a una minaccia ormai imminente, dovranno scegliere da che parte stare. Ma non sarà facile compiere questa scelta, perché il confine tra il bene e il male è sempre più sottile.

 

 

Ciao Valeria e grazie di essere qui a presentarci il tuo romanzo: Esper –  il terzo occhio. Prima di parlare del libro vorrei che tu ci raccontassi un po’ di te. Chi è Valeria Terenzi? Ciao, intanto grazie per aver ospitato me e il mio romanzo sul tuo blog. Mi dispiace non avere una risposta più interessante di questa, ma Valeria Terenzi è una ragazza normale (o almeno credo) con la passione per la scrittura. Questa passione è nata grazie alla lettura. Fin da piccola ho sempre letto molto e crescendo non ho mai perso questa abitudine. Il mio genere preferito, come forse avrete intuito, è il fantasy anche se spesso mi piace avventurarmi in generi letterari diversi. Oltre ai libri amo le serie tv e gli animali, in particolare quei piccoli felini misteriosi comunemente chiamati gatti.

 

Molti autori tendono a compiere un “rito” prima di incominciare a scrivere un romanzo. Ad esempio: la scrittrice Sara Blaedel fa della meditazione e compra candele profumate. C’è un rito che fai anche tu? Ad essere sincera, no. Non c’è un vero e proprio rito che compio prima di mettermi davanti al computer e iniziare a battere le dita sulla tastiera. Semplicemente mi assicuro di avere intorno a me più calma possibile. A volte ascolto un po’ di musica, di solito prima di iniziare a scrivere. Una volta preso il via però preferisco la compagnia del silenzio.

 

“Esper – Il terzo occhio” è la tua opera prima o ce ne sono altre? Esper – Il terzo occhio è la mia prima opera pubblicata e si tratta anche del primo libro che sono riuscita a portare a termine. Ne ho un altro nel cassetto, ma per ora penso che rimarrà chiuso lì.

 

Si tende a dire che gli autori scrivano principalmente per se stessi. Ma alla base di questa verità c’è sempre il bisogno di comunicare qualcosa a chi vorrà ascoltare, perciò ti chiedo: Ci sono temi o argomenti che ti stanno particolarmente a cuore e che non puoi fare a meno di inserire nelle tue opere? Nonostante finora mi sia concentrata sulla scrittura di libri “Urban Fantasy” mi piace inserire nei miei libri elementi della quotidianità, in particolare i legami familiari. Le vite e le famiglie di alcuni personaggi possono essere complicate, ma c’è sempre un legame molto forte con almeno un familiare, che li aiuta ad affrontare quello che gli sta succedendo. Mi considero anche un’inguaribile romantica quindi potete stare certi che nei miei libri non mancheranno mai le storie d’amore.

 

Per scrivere un romanzo ci vuole un idea di partenza da elaborare e trasformare in una bozza. Qual è stata quella che ti ha permesso di dare vita al romanzo Esper – Il terzo occhio? So che alcuni autori hanno risposte più curiose da dare quando gli viene posta questa domanda. Mi viene da pensare a Suzanne Collins, autrice della saga di Hunger Games, la quale ha avuto l’ispirazione facendo zapping alla tv. Oppure, Stephanie Meyer, autrice della saga di Twilight, che ebbe l’ispirazione grazie a un sogno. A me non è successo niente del genere. Volevo scrivere qualcosa sul genere Urban Fantasy e mi sono messa a pensare a delle creature diverse dal solito, da poter inserire nel mio romanzo. Quindi, documentandomi, mi sono imbattuta negli “Esper” e nelle “Succubus”, e da lì è partito tutto. Altre creature più comuni fanno da contorno, ma loro rimangono la testa e il cuore del romanzo.

 

L’ispirazione per i tuoi personaggi l’hai presa da persone realmente esistenti? C’è un personaggio che ti sta particolarmente a cuore? Per Esper – Il terzo occhio credo di essere stata influenzata più da altri libri o da serie televisive piuttosto che da persone della vita reale, anche se inevitabilmente qualche riferimento alla realtà c’è. Da autrice del libro sono affezionata a tutti i personaggi, ma ce ne sono alcuni che per motivi diversi hanno un posto speciale nel mio cuore. Kaytlin è sicuramente quella che caratterialmente mi somiglia di più. Il personaggio però a cui sono maggiormente affezionata è senza dubbio Ember Easley. Non voglio entrare troppo nei particolari del perché amo questo personaggio, ma spero che leggendo il libro possiate capirmi. Vi anticipo che anche un altro personaggio si sta facendo largo nel mio cuore ed è un personaggio che verrà approfondito maggiormente nei libri successivi.

 

Il tuo romanzo è gremito di creature fantastiche. Demoni, lupi mannari, streghe, medium e tanto altro. Ti sei ispirata a qualche libro in particolare per la stesura del tuo romanzo?A dir la verità non mi sono ispirata a nessun libro in particolare, credo però che i romanzi che ho letto nel corso della mia vita da lettrice in qualche modo mi abbiano influenzata.

 

Hai già scritto il seguito? Puoi darci qualche piccola anticipazione? Il seguito è in fase di scrittura. Non posso svelare molto, ma posso dire con certezza che molti dei personaggi lasciati in secondo piano nel primo libro, in questo avranno un ruolo più importante, quasi principale.

 

Concludo l’intervista ponendoti una domanda che viene fatta piuttosto spesso: che consiglio daresti a coloro che vorrebbero scrivere il loro primo romanzo? Può sembrare scontato, ma gli consiglierei di non arrendersi e soprattutto di non buttarsi giù. Non c’è niente da fare, credo che nessuno scrittore sia mai soddisfatto al cento per cento di quello che mette nero su bianco. Perciò non lasciatevi intimorire, sicuramente ci sarà qualcuno che apprezzerà il vostro romanzo e poi questo è solo l’inizio. Diffidate però delle case editrici a pagamento e non lasciatevi prendere dalla fretta. La casa editrice giusta per voi arriverà. E soprattutto …scrivete, scrivete sempre.

Valeria ti ringrazio di essere stata qui con noi. Noi di Passionelibroblog, salutiamo i nostri Gufetti e i nostri immancabili Haters. Augurando a tutti voi un buon primo maggio.

Grazie a te  per aver ospitato me e il mio libro sul tuo Blog! Mi ha fatto davvero piacere partecipare a questa intervista. Saluto te e chiunque stia leggendo augurandovi una vita piena di libri e quindi piena di avventure meravigliose!

 

PROGRAMMA BLOGTOUR

“ESPER – IL TERZO OCCHIO”

Dal 23 AL 28 APRILE 2018

 

NON SOLO LIBRI: 23 Aprile

TAPPA 1: Estratto

Il partecipante lettore potrà commentare l’estratto.

Inoltre dovrà dare la propria adesione al tour (Nome e Numero scelto).

 

SCAFFALI DA RISCRIVERE: 24Aprile

TAPPA 2: I protagonisti di Esper – Il terzo occhio

Il partecipante lettore potrà indicare il personaggio preferito o a cui si sente più affine.

 

SALOTTO DEL GATTO LIBRAIO: 25 Aprile

TAPPA 3: Sovrannaturale “Le creature di Esper – Il terzo occhio”

Il partecipante lettore potrà dire quali poteri vorrebbe avere o quale creatura preferirebbe essere.

 

BUONA LETTURA: 26 Aprile

TAPPA 4: Cinque motivi per cui leggere questo romanzo!

Il partecipante lettore potrà leggere e commentare i motivi elencati dall’Autrice per cui dovrebbe leggere il suo romanzo.

 

PASSIONE LIBRO BLOG: 28 Aprile

TAPPA 5: Intervista all’Autrice

Il partecipante lettore potrà commentare e porre le proprie domande all’Autrice, alle quali risponderà nei commenti del blog.

, , , , , , , , ,

1 Risposta a Esper- il terzo occhio di Valeria Terenzi

  1. Marianna Di Lorenzo 28 aprile, 2018 a 8:19 pm #

    Complimenti per l intervista molto esaustiva e dettagliata…grande curiosità suscita il libro chiuso nel cassetto spero che L autrice prima o poi lo esca. Grazie per avermi fatto conoscere libro e autrice