Crea sito

SICE Le bambole non hanno diritti di Fernando Santini

SICE Le bambole non hanno diritti

di

Fernando Santini

SICE Le bambole non hanno diritti

Titolo: SICE Le bambole non hanno diritti

Autore Fernando Santini

Genere: Thriller/ Saghe famigliari

Editore: Dark Zone

Prezzo cartaceo: 14,54 € Amazon

Prezzo ebook: 2,49 € Amazon

 

 

Le emozioni provate da ogni singolo componente della squadra arrivano direttamente al cuore del lettore, permettendogli di sviluppare empatia nei confronti dei personaggi.

 

Sinossi:

Il Vice Questore Marco Gottardi ha avuto un passato importante nei reparti operativi della Polizia di Stato.    Dopo aver vissuto sulla sua pelle la violenza della lotta alla criminalità si è ritirato a gestire un tranquillo commissariato romano. La sua esperienza e la sua capacità di gestione dei propri uomini, non possono, però essere sprecate. È a lui che i vertici del ministero degli Interni affidano il comando di una nuova unità: la Squadra Investigativa Crimini Efferati. La prima indagine in cui la Squadra sarà coinvolta riguarderà la morte di un regista cinematografico forse collegata all’uccisione di un adolescente il cui corpo, orrendamente torturato è stato ritrovato alla foce del Tevere. Nel corso della propria azione investigativa, la S.I.C.E. troverà un alleato, anche se non particolarmente gradito al Vice Questore Gottardi: un’organizzazione segreta denominata ARCO, i cui membri hanno deciso che il fine giustifica i mezzi e che quindi si può usare la violenza per far trionfare la giustizia.

 


Ho avuto l’opportunità di leggere “SICE Le bambole non hanno diritti” di Fernando Santini edito da Dark Zone Editore. La storia è strutturata in maniera chiara e precisa. La lettura è scorrevole, i personaggi sono ben definiti. Il Vice Questore Gottardi, ritiratosi dopo un’esperienza violenta a causa della sua lotta contro la criminalità, si ritrova in un commissariato romano. In seguito gli viene affidato il comando di una nuova unità: La Squadra Investigativa Crimini Efferati. I primi casi non si fanno attendere a partire da quello di un regista cinematografico che rivelerà un passato oscuro e delle connessioni con un altro caso che verrà in seguito affidata alla squadra, quello dell’uccisione di un bambino. Lo stile della scrittura è pulito, le indagini vengono descritte in modo dettagliato e in maniera veritiera. Le descrizioni accurate dei luoghi trasportano il lettore all’interno della storia, così come le emozioni di ogni singolo componente della squadra arrivano direttamente al lettore, permettendo di sviluppare empatia nei confronti  dei personaggi. Per questi motivi consiglio vivamente la lettura a tutti gli appassionati del genere.

 

SICE Le bambole non hanno diritti

 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.