Crea sito

Altrove al centro del mare di Elena Lombardi

Altrove al centro del mare

di

Elena Lombardi

Titolo:  Altrove al centro del mare

Autore: Elena Lombardi

Genere:  Contemporary romance

Casa editrice:  Self publishing

Prezzo ebook: 2,99 Amazon

 

  

“Non c’era nessuna maledetta storia d’amore da vivere, non quella volta, non con Raul, non per lei”.

“Era pronta a deluderlo e perderlo nello stesso istante”.

 

 

 

Sinossi

Sophie Campbell è un labirinto di sogni infranti. Da tutta la vita cerca di nascondere il dolore dietro un sorriso, di superare le avversità aggrappandosi con tutte le sue forze all’amore, ma l’amore è come sabbia che le sfugge tra le dita. Raul Alexander è un conquistatore e uno squalo capace di trascinarla nell’abisso più oscuro dei suoi ricordi, ma anche di amarla come nessun’altro ha mai fatto. Lei gli dirà addio per sempre. Lui imparerà ad odiarla con la stessa intensità. Il destino però è perverso. Al funerale del padre, Raul si presenterà da lei dopo anni, pronto a scagliare la sua freccia e a darle il colpo di grazia ma quando la vede ai piedi dell’altare, non ne è capace. Avvolta nel suo lutto, Sophie gli apparirà fragile e vulnerabile. Non sa nulla della sua vita, non conosce le ombre del suo passato ma qualcosa lo riconduce a lei. Qualcuno. Raul non potrà fare a meno di portarla a casa sua, al sicuro. Sydney però continuerà a impartire dolore e sofferenza, il sole continuerà a riscaldare i loro cuori, il mare a spazzare via tutte le loro certezze, facendoli sentire entrambi altrove. Una storia cruenta e intensa, una storia colma di lacrime e incomprensioni eppure l’amore trionfa su tutto, anche sulla disperazione e il fallimento.

 

 

Breve estratto

 Lui la scrutò con il cuore in tumulto. Non riuscì a parlare, ma solo a stringerla a sé con tutta la forza e la dolcezza di cui era capace. Raddrizzò le spalle e la guardò dritta negli occhi. Era più pallida di un cencio, le sue pupille erano dilatate, gli occhi pieni di lucida sofferenza. Stava tentando di sgonfiare la stupidità del suo comportamento, poi scoppiò a piangere come un fiume in piena. Era il suo momento. Lo aveva atteso per giorni interi. Raul si sporse verso di lei. Non l’avrebbe più lasciata andare.

 

, , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.